Pacific Rim – my2cents

Gipsy danger

Diciamoci la verità:  un film dove un robottone di 80 metri usa una nave petroliera per prendere letteralmente a  mazzate un mostro gigante, risveglia ed esalta il bambino che è in noi. Almeno per quelli che hanno combattuto fianco a fianco con Optimus Prime, per quelli che facevano merenda con pane e mazinga, per chi progettava di diventare un pilota di un gigantesco Evangelion (come il sottoscritto).

Trovare difetti in un film del genere è un gioco fin troppo facile, sarebbe come guardare un film porno e dire “Hey!! Ma io mi aspettavo una sceneggiatura/trama ben strutturata con dialoghi accurati e poi guarda che taglio di capelli che ha quell’attore lì!!”. Di minchiate colossali  errori ce ne sono, ma passano in secondo piano quando vedi questi enormi robottoni (evangelion  Jaeger) che prendono a pugni e calci i cattivi (Godzilla Kaiju), usando missili che escono dal petto, razzi dietro il gomito per aumentare la forza dei cazzottoni, spadoni, giganteschi cannoni al plasma ed altro. Il punto di forza è proprio questo: e’ ignorante come pochi.  Mi immagino la scena nella stanza dei bottoni, con  i tizi della produzione:

Tizio: “Ma veramente ci sarebbero buchi nella trama grandi quanto uno evangelion Jaeger..”

Guillermo del Toro:” AH-AH, quale trama?? SONO DEI FOTTUTI ROBOTTONI CHE PICCHIANO DEI MOSTRI GIGANTI! Non serve altro!!”

Tizio: “..la sceneggiatura lascia un pò perplessi..”

Guillermo del Toro:” AH-AH, quale sceneggiatura?? SONO DEI FOTTUTI ROBOTTONI CHE PICCHIANO DEI MOSTRI GIGANTI!  Non serve altro!!”

Tizio”.. ci sarebbero degli svarioni scientifici grandi quanto un Godzilla Kaiju”

Guillermo del Toro:” AH-AH, quali svarioni scientifici?? SONO DEI FOTTUTI ROBOTTONI CHE PICCHIANO DEI MOSTRI GIGANTI! Non serve altro!!”

Nonostante le millemila critiche che si potrebbero fare, credo che il film meriti tanto ma bisogna fare un piccolo sforzo e guardarlo non con occhi critici di un adulto cresciuto, ma casomai con gli occhi di un bambino cresciuto. Vi accorgerete allora che in fondo tutto è possibile, che il patto con Guillermo del Toro si può fare: il sacrificio della trama/sceneggiatura in cambio di robottoni che pestano a sangue dei giganteschi godzilla Kaiju brutti e cattivi. Uno scambio per cui possiamo starci. E per qualche ora possiamo tornare ad sognare e divertirci come un tempo, immaginandoci dentro un gigantesco mecha, pronti a difendere la terra da invasioni di orde di improbabili mostri.

Dvidì

The following two tabs change content below.
Hello! I am Davide, nice to meet you! Lover of everything related to technology, science, music. I live between Rome, where i study, and Pescara, the place where I grew up. Cheeseburger eater.

Ultimi post di Dvidì (vedi tutti)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.